Feste della gioventù in Argovia e Soletta


Categoria:
Pratiche sociali
  • Espressioni orali
  • Arti dello spettacolo
Cantone:

Descrizione

In alcune città dei Cantoni di Argovia e di Soletta si svolgono importanti feste della gioventù. Sono particolarmente significative non solo perché rafforzano l’identità dei centri urbani che le accolgono, ma anche perché contribuiscono a sviluppare il senso di appartenenza degli abitanti, indipendentemente dalle generazioni. Non di rado le feste della gioventù sono l’evento più importante dell’anno. Quelle di Aarau, Brugg e Lenzburg risalgono a oltre 400 anni fa, mentre quelle che si tengono a Baden e Olten esistono da circa 200 anni. Nella maggior parte dei casi hanno luogo prima delle vacanze estive e per i bambini in età scolare rappresentano praticamente la fine dell’anno scolastico. Le feste si svolgono su più giorni durante i quali i bambini e i ragazzi si cimentano in tornei di gioco e competizioni sportive. Principalmente, però, partecipano alle sfilate, che sono l’elemento centrale delle feste. Accompagnate dagli insegnanti, le classi attraversano in corteo le strade cittadine, solitamente le bambine portano una corona di fiori in testa mentre i bambini hanno un fiore all’occhiello della giacca. Le sfilate sono accompagnate da bande musicali e spesso nei cortei si possono distinguere personalità del mondo politico. Infine, fanno da cornice i discorsi letti dagli scolari. A Zofingen e a cadenza biennale a Lenzburg, a conclusione delle sfilate si tiene il cosiddetto Freischarenmanöver, in cui i corpi franchi e i cadetti si affrontano in uno scontro, offrendo al pubblico un grande spettacolo di intrattenimento.

Gallerie di immagini

  • «Maienzug 2011»: sfilata delle classi nel centro storico di Aarau © Karin Janz, 2011
  • «Maienzug 2011»: sfilata delle classi nel centro storico di Aarau © Karin Janz, 2011
  • Durante la «Büscheliwuche» gli scolari addobbano il centro di Brugg © Peter Merz, 2010
  • «Rutenzug» di Brugg: i bambini camminano tenendo rametti di latifoglie in mano © Karin Janz, 2011
  • Scolaresche di Brugg durante un torneo previsto nel programma collaterale © Peter Merz, 2010
  • L’abbigliamento e diversi lavoretti di bricolage rendono la sfilata di Olten molto variopinta © Oliver Lang, 2011
  • Ogni sfilata è accompagnata da una o più bande musicali, come qui a Olten © Oliver Lang, 2011
  • Tamburi durante la sfilata di Olten © Oliver Lang, 2011
  • Finestra della chiesa cittadina di Lenzburg con meravigliosi addobbi floreali © Karin Janz, 2011
  • Il «Freischarenmanöver» di Lenzburg nel pieno del suo svolgimento © Thomas Hofstetter, 2010
  • Beduini durante il «Freischarenmanöver», sullo sfondo il castello di Lenzburg © Thomas Hofstetter, 2010
  • Tamburi sulla piazza del municipio durante la «Kinderfest» di Zofingen © Kira von Rickenbach, 2011
  • Sfilata delle classi, piazza del municipio di Zofingen © Kira von Rickenbach, 2011
  • «Kinderfest» di Zofingen: a pranzo non possono mancare i tradizionali «Wurstweggen», salsicce in pasta a sfoglia © Kira von Rickenbach, 2011
  • Fontana della chiesa cattolica di Aarau abbellita da addobbi floreali © Karin Janz, 2011
  • La piazza come luogo di svago e ristoro, qui a Olten © Oliver Lang, 2011
  • «Maienzug 2011»: sfilata delle classi nel centro storico di Aarau © Karin Janz, 2011
  • «Maienzug 2011»: sfilata delle classi nel centro storico di Aarau © Karin Janz, 2011
  • Durante la «Büscheliwuche» gli scolari addobbano il centro di Brugg © Peter Merz, 2010
  • «Rutenzug» di Brugg: i bambini camminano tenendo rametti di latifoglie in mano © Karin Janz, 2011
  • Scolaresche di Brugg durante un torneo previsto nel programma collaterale © Peter Merz, 2010
  • L’abbigliamento e diversi lavoretti di bricolage rendono la sfilata di Olten molto variopinta © Oliver Lang, 2011
  • Ogni sfilata è accompagnata da una o più bande musicali, come qui a Olten © Oliver Lang, 2011
  • Tamburi durante la sfilata di Olten © Oliver Lang, 2011
  • Finestra della chiesa cittadina di Lenzburg con meravigliosi addobbi floreali © Karin Janz, 2011
  • Il «Freischarenmanöver» di Lenzburg nel pieno del suo svolgimento © Thomas Hofstetter, 2010
  • Beduini durante il «Freischarenmanöver», sullo sfondo il castello di Lenzburg © Thomas Hofstetter, 2010
  • Tamburi sulla piazza del municipio durante la «Kinderfest» di Zofingen © Kira von Rickenbach, 2011
  • Sfilata delle classi, piazza del municipio di Zofingen © Kira von Rickenbach, 2011
  • «Kinderfest» di Zofingen: a pranzo non possono mancare i tradizionali «Wurstweggen», salsicce in pasta a sfoglia © Kira von Rickenbach, 2011
  • Fontana della chiesa cattolica di Aarau abbellita da addobbi floreali © Karin Janz, 2011
  • La piazza come luogo di svago e ristoro, qui a Olten © Oliver Lang, 2011

Referenze e dossier

Pubblicazioni
  • Max Banholzer: Vom Ursprung des Rutenzuges. In: Brugger Neujahrsblätter 94. Brugg, 1984, p. 39-43

  • Alfred Bärtsch: Schweizer Feste und Bräuche: Volksfestkultur im Jahreslauf. Wädenswil, 2009

  • D. Johann Georg Krünitz: Oeconomische Encyclopädie. Publiziert 1773 bis 1858 in 242 Bänden

  • Adolf Plüss: Jugendfest mit Freischaren. 150 Jahre Freischaren-Manöver Lenzburg. Ed. Ortsbürgergemeinde Lenzburg, Lenzburg, 2002

  • Gabriele Plüss: Das Schulfest – einst und jetzt. In: Oltner Neujahrsblätter 44. Olten, 1986, p. 38-41

  • Stadt Aarau (Ed.): 400 Jahre Aarauer Maienzug. Bearbeitet von Jan Ganter, Aaron S. Geissmann, Hermann Rauber, Dr. Ralph Weingarten, Erich Wiederkehr. Aarau, 1988

Dossier